MILANO in scena la melodia di 21 pianoforti, questa sera, al conservatorio G. Verdi

         Ventuno pianoforti in scena oggi giovedì 30 agosto ore 20.15  in Conservatorio  Sala Verdi

 

milano, conservatorio, concerto pianoforte, sala verdi, daniele lombardi

 I pianoforti sono disposti “in modo rettilineo” e la loro amplificazione crea “un muro di suono”; la circolazione di “disegni sonori””restituisce il movimento del suono nello spazio, qualsiasi sia il punto d’ascolto”, “come un’onda”.

Ai Pianoforti  siederanno: Jacopo Petrosino, Cesare Grassi, Silvia Limongelli, Vincenzo Pasquariello, Enzo Sartori, Angelo Russo, Francesco Calcagno, Luca Lavuri, Vittorio Rabagliati, Hideiko Hinohara, Luca Marcossi, Antonello D’Onofrio, Alfonso Alberti, Giuseppe Giuliano, Davide Galli, Marisella De Carli, Tiziano Pierambrogio Poli, Stefano Ligoratti, Angela Feola, Nicoletta Feola, Juri Nardelli.

milano, conservatorio, concerto pianoforte, sala verdi, daniele lombardiProgramma: di Daniele Lombardi, compositore, pianista e visual artist fiorentino, classe 1946, “Sinfonia n. 2” in quattro movimenti: “Spirali”, “Ad agio”, Introduzione e dieci variazioni sulla prima “Synthèse” di Arthur Vincent Lourié e “Finale”. Accanto alla Sinfonia di Lombardi, due illustri antecedenti storici: “1-100” di Michael Nyman del 1976, una sequenza di cento accordi che “a spirale” discendono dalla zona acuta alla zona grave della tastiera. In apertura, il “capostipite” del genere, “Winter music” di John Cage, pezzo del 1957: accordi isolati, da leggere in libere sequenze, quasi dei punti nello spazio, imperscrutabili nei loro collegamenti – come le stelle.

Conservatorio di Musica G. Verdi

  • Via Conservatorio 12
  • Milano (MI)
  • Tel: 02.76.21.10
  • Contatti:
    02.43.91.27.69 interno 3
  • Segue, alle 21.30, proiezione del film The Artist.
    Biglietto all’ingresso, intero 6,50 E.

    milano, conservatorio, concerto pianoforte, sala verdi, daniele lombardiUn pianoforte. I tasti iniziano. I tasti finiscono. Tu sai che sono 88, su questo nessuno può fregarti. Non sono infiniti, loro. Tu, sei infinito, e dentro quei tasti, infinita è la musica che puoi fare. Loro sono 88. Tu sei infinito.

    Alessandro Baricco, Novecento, 1994

Gravedona ed Uniti.. Tira su i cler! I negozianti non si arrendono alla crisi!

tira su i cler, gravedona, gravedona e uniti

Tira su i cler: il centro strorico di gravedona vuole vivere… e non ci sta a farsi trascinare via dalla crisi..

 

 

bellissima l’iniziativa Tira su i cler che registra in pochi giorni risultatati brillanti come lo sfavillio delle luci delle vetrine…

tira su i cler, gravedona, gravedona e uniti, bicilette d'epoca

 

tira su i cler,gravedona,gravedona e uniti,bicilette d'epocail vicolo caratteristico del centro, la passeggiata dello shopping è tornata ad essere illuminata..

 

 

tira su i cler,gravedona,gravedona e uniti,bicilette d'epocale saracinesche sono state alzate, le vetrine allestite e chissà che anche i negozi si potranno riaprire… 

 

tira su i cler,gravedona,gravedona e uniti,bicilette d'epoca

In primo piano una riproduzione della “Lucia” la barca della tradizione lariana

   

 Gravedona si trova nella parte settentrionale del Lago di Como, conosciuta con il nome di Alto Lario, è un’area ricca di storia e di natura, dalle bellezze paesaggistiche incontaminate,

tira su i cler,gravedona,gravedona e uniti,bicilette d'epoca

 Gravedona ed Uniti ( in una foto d’epoca)  sorge  sulla sponda occidentale del Lago a 50 km da Como e a circa 100 da Milano 

 

tira su i cler,gravedona,gravedona e uniti,bicilette d'epocaNon perdiamo le nostre radici, noi siamo la nostra storia… Ritorniamo ad acquistare nei negozi del centro, tra profumi e rumori conosciuti, con l’attenzione alle persone.. Senza numerini per stare in coda.. Buona passeggiata…… Annika Boc

Villa Bevilacqua.. 31 agosto, festa per single… Aperitivo, cena e caccia al tesoro!

“Cercherò mi sono sempre detta cercherò troverai, mi hanno sempre detto troverai per oggi sto con me mi basto nessuno mi vede E allora accarezzo la mia solitudine ed ognuno ha il suo corpo a cui sa cosa chiedere” Gianna Nannini –

31 agosto,villa bevilacqua,verona,cena single,aperitivo,caccia al tesoro,coppie

31 agosto,villa bevilacqua,verona,cena single,aperitivo,caccia al tesoro,coppiePer tutti i single una spassosa serata, si preannuncia… Presso Villa Belvedere, (VR).. Ci si introduce nella serata con un aperitivo, per rompere il ghiaccio! Poi una splendida cena… Qui inizia il bello, ogni tavolo diventa una squadra che partecipa a una caccia al tesoro… Per cui scegliete bene i compagni con cui pasteggiare………

 

 

 

Info@villabevilacqua.com

31 agosto,villa bevilacqua,verona,cena single,aperitivo,caccia al tesoro,coppieHo aperto con una strofa della grande Gianna Nannini , ma voglio chiudere con il genio Leonardo Da Vinci :” Chi e’ solo e’ tutto suo”… Voi che ne pensate? Annika Boc

Loliware.. Bicchieri da mordere! gustosi e biodegradabili.. Per un divertente aperitivo green!

Quanto mi piacciono questi bicchieri? loliware 1.pngTantissimo… Io non sopporto le coppe servite al bar, piene di bandierine, ombrellini! Voglio poter degustare tutto ciò che mi viene servito, anche per aiutare l’ambiente.. Ho scoperto questi bicchieri al gusto vaniglia, limone e lime che si possono mordicchiare mentre si gusta un buon drink!loliware 2.jpg Pensate a un Mojito servito nel Loliware al lime ….http://loliware.com/…  Quando parlo di cibo, chissà perchè la mia mente corre a eros e amore, questa divagazione per dire che ho terminato stanotte di leggere il bestseller  ” Cinquanta sfumature di Grigio” di E.L.James.. Posso solo dirvi che continuo a credere che l’unica cosa che davvero mi eccita è l’amore….

annika mina.jpg

BOLOGNA, ART’E … CONTINUA IL MIO VIAGGIO NELL’ARTE! IMPERDIBILE IL BROMIZZATORE….

Ebbeni si,  ART’E a Bologna, mi ha proprio affascinata..  Nel mio viaggio tra le sete, i gioielli, le opere d’arte, qualcosa ha colpito fortemente la mia attenzione, qualcosa di molto moderno, che insegue un piacere atavico, sto parlando del bromizzatore.jpg“Bromizzatore” , un oggetto di design , un diffusore di profumo naturale, che funge da umidificatore e cromoterapico! Se ne avrete l’occasione fate un salto in via Frassinago  da ART’E , poi sappiatemi dire… Una citazione tratta dal libro “Il Profumo” di Patrick Suskind, che amo molto: “Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore e turarsi le orecchie davanti alle melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi ai profumi. Poichè il profumo è fratello del respiro. Con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l’amore dall’odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini”.

Per deliziare la vostra vista, nell’immagine l’opera di Alice Portoalice porto.jpg e tre lampade davvero esclusive, realizzate con i bozzoli dei bachi da seta……

annika piacere fumetto.jpg