Ma poi cos’è la felicita’? Mangiare un gelato?

La felicita’? Cos’è.. L’ho sempre inseguita, cercata, in storie d’amore struggenti, in lavori importanti, nel fare denaro.. Poi una mattina ti svegli: gli uccellini cantano e ti sembra un gran bel suono, le lenzuola sono calde, ma se allunghi le gambe puoi sentire il fresco..  Esci di casa e la gente che incontri ti sembra migliore, più simpatica- saluti tutti, assapori profumi,odori,la radio trasmette una bella canzone: la mi voce  continua a essere stonata! Mi aggiro per la mia città da turista, come se la vedessi per la prima volta, compro un cono gelato: cioccolato fondente e pistacchio, e’ buonissimo! Chiamo un’amica per dirle che le voglio bene! Ma il bello e’ che nel frattempo non mi sono innamorata, nn ho vinto alla lotteria, niente promozioni! E se il senso della vita fosse questo? Per voi?

gelato,vita,felicita,senso della italia,lenzuola,cappuccino,briochesgelato,vita,felicita,senso della italia,lenzuola,cappuccino,brioches

DUE AMANTI FELICI:Pablo Neruda

DEDICATO A CHI AMA………………………………………………………………………………………………….
“Due amanti felici” (Pablo Neruda)
                                  Due amanti felici fanno un solo pane
                                  una sola goccia di luna nell’erba
                                  lasciano camminando due ombre che s’uniscono,
                                  lasciano un solo sole vuoto in un letto,
                                  di tutte le verità scelsero il giorno.
                                   non s’uccisero con fili,ma con un aroma
                                  e non spezzarono la pace ne le parole.
                                  E’ la felicità una torre trasparente.
                                  L’ aria,il vino vanno coi due amanti,
                                  gli regala la notte i suoi petali felici,
                                  hanno diritto a tutti i garofani.
                                  Due amanti felici non hanno ne fine ne morte,
                                  nascono e muoiono più volte vivendo,
                                  hanno l’eternità della natura.

annika.jpg

                                                                                                                            Merry Christmas….Annika Boc

REGALI DI NATALE:Last minute

chocolat-1.jpgphoto_macaron2.jpgchocolat.jpg                      
t-marieantoinette1.jpg
Nella Bibbia,il peccato consiste nella negazione pratica,da parte dell’uomo,degli obblighi derivanti dall’alleanza con Dio.Adamo ed Eva,prendendo la mela dall’albero proibito della conoscenza,irretiti dal serpente tentatore,violano la legge e vengono cacciati dall’Eden…
Questo mi fa pensare che per noi,il peccato è positivo,in quanto diventa così un ‘occasione di maturazione,che vede nella sofferenza della colpa l’opportunità per allargare i propri confini….
Ora,non voglio spingere nessuno a fare grandi peccati…ma a concedersi piccoli piaceri culinari…Come nel film Chocolat,i cioccolatini diventano oggetto di peccato…Quando si affaccia in un paesino della provincia Francese,una giovane donna,vestita con abiti eccentrici e una curiosa bimba,si crea lo scompiglio generale…Soprattutto quando la donna decide,dopo tanti anni di vita randagia,di fermarsi proprio in quel luogo.Vianne Rocher,la protagonista,inaugura la “Celeste pralinè”,ella prepara cioccolatini di ogni tipo,cioccolate calde e inebrianti,pupazzi di marzapane…l’Attività desta la diffidenza nella maggior parte dei paesani,la curiosità in qualcuno,ed attacchi durissimi da parte del Curato e del Sindaco.Ma la sua mente libera ,la porterà a continuare la sua missione:”portare felicità e piacere”..I l film termina con l’inesauribile richiamo della vita all’avventura,sia essa reale o dell’anima..ma permeata sempre dal profumo di cioccolato…Fantastico….Ora visto che è il 24 dicembre, e non ho ancora e come al solito provveduto ai regali………
 Ho deciso di far entrare nel girone dei golosi,amici e parenti……
Perchè  appunto,cosa c’è di meglio di un profumato,invitante,sconvolgente cioccolatino?soddisfa il palato,migliora l’umore…penso che farò una corsa all’Hotel Bulgari a Milano ,dove posso trovare le produzionidel maitre chocolatier Miura Naoki,l’anima del negozio Bulgari della capitale nipponica..
bulgari.jpg
Una confezione da regalare a chi si ama davvero alla follia………………………………………………………………….

                                                                                                                                 
Altra sfiziosità che intendo regalare sono i “Macarons”,peccati di gola dei Parigini,da Napaoleone in poi,consumati nell’ottocento soprattutto dai nobili e ricchi borghesi.Venivano gustati in salotti,pasticceria,ma mai confezionati in casa…
Tornati alla ribalta,dall’uscita del film di Sofia Coppola,in cui si è vista Maria Antonietta,che solo 14enne viene data in sposa a Luigi XVI,alle varie difficoltà incontrate a Versailles,fino alla rivoluzione Francese… consolarsi con i minuscoli dolci composti da zucchero e albume… da quel momento si è divenuti tutti pazzi …macaromania totale…
A Parigi si potrebbe creare un itinerario del macaron,il divino Pierre Hermè,presente in cinque boutique con 18 gusti,passiamo a Ladurèe da cui passano sempre nomi eccellenti:”woody Allen,Barbra Streisand,Carla Bruni e tanti altri”.
Se siamo impossibilitati da qui a Natale,per un salto veloce a Parigi,cosa assai probabile,almeno per me…Possiamo recarci a Milano in via MonteNapoleone alla Christmas Boutique di Ladurèe,dove troverete macarons di ogni tipo,compreso il nuovo gusto Mille e una notte.
Potrete degustarli anche al ristorante Trussardi alla Scala,firmati Andrea Berton….photo_macaron2.jpg
Sono convinta che facendo questi regali,incontreremoannika.jpgil consenso di molti…portiamoli ad amici,parenti,nemici…con del buon passito,il Natale risulterà splendente….Quindi niente panico da ultimo minuto…scegliamo per ognuno un macaron diverso…ricordando che in ciascuno esistono infinite pesonalità,:una ,nessuna,centomila………..Buon Natale……………
                                                                                                       Annika Boc