Hong Kong.. al MO bar si servono tè e clutch firmate Jimmy Choo!

Al MO bar del The Landmark Mandarin Oriental di Hong Kong,  vengono  servite fino al 2 maggio le dolci miniature che ispirano tutta la nuova collezione primavera-estate 2013 firmata Jimmy Choo con un ottimo tè!tè e jimmy choo.jpg Una merenda davvero unica… Sul vossoio  troneggiano scarpette di cioccolato ripiene di biscotti al cacao e limone, tacchi a spillo di foie gras, borse a stampa leopardo.. tè e jimmy choo 2.jpgIl tutto con il fascino gitano che contraddistingue la nuova linea Jimmy Choo..

Che dire non sarà comune a tutti fare questa esperienza, ma se acquistiamo del buon tè e facciamo dei biscottini a forma di scarpina possiamo chiudere gli occhi e volare con la jimmy choo,tè,hong kong,moda gitana,pasticcini,clutch a merendafantasia.. Credetemi non è difficile… Buon viaggio…………………..18-06-2011 11.54.42.JPG

Un pò di Giappone…dal tè al sushi….

gheisha.jpg

“Memorie di una Gheisha” una rievocazione di un mondo che sta scomparendo… Una bambina di soli nove anni,in un momento di grave difficoltà per la famiglia di origine,viene venduta ad un mediatore,per diventare ghesha…Sayuri,la protagonista del libro di Arthur Golden,diventa con un duro addestramento,e tanta disciplina,la donna più desiderata di Kyoto…La sua particolarità,occhi azzurro-grigio,trasparenti come l’acqua,molto rari in oriente…Ella nel corso della sua anche triste vita,passando da un “danna” a un altro ,farà un incontro speciale..Che muterà a sua insaputa il corso di tutta la sua esistenza..”Nella mia vita avevo visto il presidente solo per un breve istante,ma avevo fantasticato su di lui.Era come una canzone di cui avessi sentito solo vari frammenti,ma che avessi continuato ad intonare mentalmente”.     Un libro emozionante….rileggerlo mi ha contagiato,ho voglia di assaporare sensazioni ,che solo l’antico oriente sa regalare………..

Per fare un vero tuffo nell’arte orientale del tè,c’è a Raddusa,un piccolo centro della Sicilia,60km da Catania;”LA CASA DEL TE”….Immersa nel verde,con una costruzione basata sul feng shui,avvolta in un microclima da eterna primavera….sembra che il tempo si sia fermato…attraverso una piccola scala di legno,si accede alla stanza delle cerimonie,copia fedelissima delle sale da tè orientali.Troverete fino a 600 tipi di tè,pure miscele senza aggiunta di aromi,troverete anche dei cibi,sempre aromatizzati col fantastico tè…..un’esperieza da fare,se capitate nella zona.

Nel libro “The book of tea” Okakura Kakuzo(1862-1913),scrive:”La filosofia del tè non è un banale estetismo,essa ci aiuta ad esprimere,insieme all’etica ed alla religione,il nostro modo di vedere l’uomo e la natura.Questa filosofia ha influenzato l’arredamento delle nostre case,le nostre abitudini,la nostra ceramica,i nostri vestiti,la scultura e la letteratura.Quando parliamo di un uomo insensibile,codardo e superficiale,diciamo che “non ha il tè”.

Invece per chi   avesse voglia di ottimo cibo giapponese,quella del sushi bar è sempre una bella esperienza,atmosfera calda,seduti al bancone;davanti a noi in bella mostra,varietà di pesce e verdura…Lo chef impeccabile in camice bianco e bandana,prepara il cibo che preferiamo…sushi,riso associato a verdura ,pesce,frittata,crostacei,avvolti nell’alga nori.Fantastico il sashimi,pesce crudo freschissimo tagliato a fettine molto sottili,associato a salsa di soia,per palati sfiziosi,zuppa di miso…e sakè…  A Milano mi piace molto il ristorante “Zen” situato in c.so di Porta Romana…li troverete anche dolci e gelati molto sfiziosi….

fiore di loto.jpg

Impariamo l’arte giapponese,la capacità a volte di essere un po ghesha,ma solo a volte e solo con chi può capire le sottili sfumature dell’oriente…chiediamo al nostro uomo :”dove sei?” se ci risponderà:”avvinghiato a te fiore di loto”… sfoderiamo un kimono di seta…….e prepariamo dell’ottimo tè….la donna emancipata che c’è in noi ,sarà molto divertita…….

annika.jpg    Annika Boc