VENEZIA.. Aperitivo in gondola!

venezia,gondola,amore,hermann hesse,laguna,innamorati,vitaUna foto al volo, per       raccontarvi  che sono qui nella misteriosa  città lagunare e sto salendo su questa splendida gondola, tra poco prenderò un aperitivo con il mio accompagnatore..  eh si, ogni tanto queste cose nella vita succedono, vale la pena di aspettare!   Questo luogo, questo mezzo di trasporto sono tra le cose più belle del mondo, ma non veniteci col cuore spezzato…..
                                                                            

Hermann Hesse scrisse “la annika.jpggondola nera, slanciata, e il modo in cui si muove, lieve, senza rumore alcuno, ha qualcosa di strano, una bellezza da sogno, ed è parte integrante della città dell’ozio,dell’amore e della musica”. 18-06-2011 11.54.42.JPG

Ma poi cos’è la felicita’? Mangiare un gelato?

La felicita’? Cos’è.. L’ho sempre inseguita, cercata, in storie d’amore struggenti, in lavori importanti, nel fare denaro.. Poi una mattina ti svegli: gli uccellini cantano e ti sembra un gran bel suono, le lenzuola sono calde, ma se allunghi le gambe puoi sentire il fresco..  Esci di casa e la gente che incontri ti sembra migliore, più simpatica- saluti tutti, assapori profumi,odori,la radio trasmette una bella canzone: la mi voce  continua a essere stonata! Mi aggiro per la mia città da turista, come se la vedessi per la prima volta, compro un cono gelato: cioccolato fondente e pistacchio, e’ buonissimo! Chiamo un’amica per dirle che le voglio bene! Ma il bello e’ che nel frattempo non mi sono innamorata, nn ho vinto alla lotteria, niente promozioni! E se il senso della vita fosse questo? Per voi?

gelato,vita,felicita,senso della italia,lenzuola,cappuccino,briochesgelato,vita,felicita,senso della italia,lenzuola,cappuccino,brioches

8 marzo…. “Donne Che Corrono Coi Lupi”.. cerchiamo la nostra creatività..

Seduta sul mio letto penso a cosa c’è di carino e divertente da poter fare per la festa della donna… La mia mente vagola alla ricerca di cene-aperitivi-spettacoli.. Un vuoto interiore si impossessa di me.. Mi alzo e corro a prendere un libro che mi regalò circa 10 anni fa un uomo con un’anima femminile .. Lo rileggo febbrilmente…

donne che corrono coi lupi.jpgDov’è presente? Dove potete sentirla,dove trovarla?Percorrendo i deserti, i boschi ,gli oceani, le città, va nei barrios e nei castelli. Vive tra le regine, in sala di consiglio, in fabbrica ,in prigione, sulla montagna della solitudine. Vive nel ghetto, all’università e nelle strade. Lascia impronte ovunque ci sia una donna che è terreno fertile.

Dove vive la Donna Selvaggia? In fondo al pozzo, nel corso superiore dei fiumi, nell’etere senza tempo. Vive nella lacrima e nell’oceano. Vive nella linfa degli alberi. Vive nel passato, da dove la convochiamo. Sta nel presente e ha un posto al nostro tavolo, sta dietro di noi in fila, e sta davanti a noi per la strada. E’ NEL FUTURO E TORNA INDIETRO NEL TEMPO PER TROVARCI ORA. 

Vive nel verde che sbuca tra la neve, vive negli steli fruscianti del morente grano d’autunno, vive dove i morti vengono per un bacio. Vive di poesia e percussione e canto. Vive di quarti di tono e di note di passaggio, e in una cantata, in una sestina, nei blues. E’ l’attimo che precede l’ispirazione che ci abbaglia…..

La Piccola Fiammiferaia non conosce più la Donna Selavggia. La bambina selvaggia si congela. 

Stare insieme a persone vere che ci riscaldano, che approvano ed esaltano la nostra creatività, è essenziale al flusso della vita creativa. Altrimenti ci congeliamo.Il nutrimento è un coro di voci, dal di dentro e dall’esterno. Non so bene di quanti amici abbiamo bisogno, ma senz’altro di uno o due che ritengano il nostro dono, qualunque esso sia ,pan de cielo, pane degli angeli. Tutte le donne hanno diritto a un coro di alleluja.

Per evitare di essere come la Piccola Fiammiferaia, dovete intraprendere un’azione molto importante. Chiunque non sostenga la vostra arte, la vostra vita, non merita il vostro tempo. Duro ma vero. Altrimenti si vestono gli stracci della Piccola Fiammiferaia e si è costrette  a vivere una vita assai parziale che congela i pensieri, la speranza, i doni, lo scrivere, il suonare, il disegnare, il danzare”.  Tratto da ” DONNE CHE CORRONO COI LUPI”  di Clarissa Pinkola Estès.

Annika 8marzo.jpg Consiglio questo libro a tutti gli uomini che osano correre con le donne che corrono coi lupi.. Se non ve la sentite abbandonate la maratona prima… Non rovinate la corsa anche a noi..18-06-2011 11.54.42.JPG

Sensi risvegliati……………. sorbetto al limone e poesia …

sorbetto al limone,agrumi,poesia,tempo,cena,sensi risvegliati,vita,sorbetti annika bocSono a Milano e c’è il sole… Dopo tanto grigio, freddo ,zuppe calde e invidia per le specie animali che possono andare in letargo!  Stasera approfitto del buon umore  e organizzo una cena, non può mancare il dessert!

Usiamo gli agrumi come involucro del gelatolimone.jpg: La buccia esterna è molto bella riempita di sorbetto.Quindi procuriamoci limoni,arance  o  pompelmi, del sorbetto e un coltellino! Io userò dei limoni , quindi  stacchiamo la polpa ai bordi con un coltellino affilato, poi estraiamo la polpa con un cucchiaino. Mettiamo il sorbetto negli involucri di frutta, avvolgiamoli nella pellicola trasparente e teniamoli in freezer ,li serviremo con un rametto di menta! Facilissimo………

Sempre riguardo al risveglio dei miei sensi ho trovato un frammento di James Timpton, che ho avuto sotto il naso ogni giorno ma che ho notato solo oggi.. Scrivetelo a mano e portatelo con il dessert….. 

“Sono nato con la bocca aperta…

facendo il mio ingresso in questo mondo succoso

di pesche e limoni e sole maturo

e nella rosa e segreta carne di donna,

questo mondo in cui la cena è

nel respiro del deserto sottile

nelle spezie del mare distante

che galleggiano nel sonno a notte fonda.

Sono nato in un punto imprecisato tra 

il cervello e la melagrana

assaporando consistenze deliziose

di capelli e mani e occhi,

sono nato dallo stufato del cuore

dal talamo infinito, per camminare

su questa terra infinita.

Voglio nutrirti dei fiori di ghiaccio

su questa finestra d’inverno,

gli aromi di molte zuppe,

il profumo di candele sacre

che in questa casa di cedro mi insegue.

Voglio nutrirti della lavanda

che si sprigiona da certe poesie,

e della cannella delle mele che cuociono,

e della gioia semplice che vediamo

nel cielo quando ci innamoriamo.

Voglio nutrirti della terra acre

dove ho mietuto l’aglio,

voglio nutrirti dei ricordi

che si levano dai ciocchi dei pioppi

quando li spacco 

e del fumo di pigne

che circonda la casa in una notte quieta,

e i crisantemi posati sulla soglia della cucina”.


               18-06-2011 11.54.42.JPG

Capodanno al cinema con Midnight in Paris…Mojito allo champagne..

Perchè no?  passare la serata di fine anno al cinema a vedere la bellissima pellicola del geniale Woody Allen…….midnight in paris 1.jpgMidnight in Paris Una storia piena di fascino e riflessione,che evidenzia  come il nostro desiderio costante di evadere,di vivere in un altro tempo: quello che ci appare   più interessante,affascinante e nel quale siamo certi saremmo felici,e che potrebbe farci abbandonare  quella insoddisfazione  che cerchiamo  di placare  ,che poi è solo paura di vivere..midnight in paris 2.jpg.Come Gil il protagonista (un aspirante scrittore americano,incastrato in un fidanzamento borghese privo di passione),il problema non è il tempo in cui viviamo ma come lo viviamo ,sempre in attesa che qualcosa arrivi,cambi,si trasformi.Invece di imparare a godere del presente e cambiare ciò che non ci piace:fosse questo un lavoro,un fidanzato,uno stato mentale….Un film ambientato nella Parigi attuale,con dei  “viaggi” negli anni 20 fino a  al periodo magico della Belle Epoque….

. L’aspirante scrittore si ritrova così trasportato nella Parigi dei ruggenti anni venti (gli anni folli della Francia). Nella sua permanenza in questo periodo storico, il protagonista  incontra celebri scrittori e artisti da lui molto ammirati, come Ernest Hemingway, da cui riceve consigli di scrittura e di vita, Francis Scott Fitzgerald in compagnia di ZeldaGertrude SteinSalvador Dalí e una serie incredibile di altri personaggi, quali Pablo PicassoHenri MatisseThomas Stearns EliotLuis Buñuel, il torero Juan Belmonte,Man RayCole Porter.

Così, mentre vive in quello che considera il periodo più bello, si innamora di Adriana, già compagna di Picasso e Amedeo Modigliani: i due subiscono lo stesso incanto e si ritrovano proiettati nel Maxim’s della Belle Époque, l’epoca vagheggiata da Adriana come la sua età dell’oro, in cui incontrano Henri de Toulouse-LautrecPaul GauguinEdgar Degas: Gil scopre che il vagheggiamento di un “glorioso passato ormai perduto” è un’aspirazione ricorrente nell’animo umano, in tutte le epoche storiche, quando si preferisce guardare nostalgicamente a un passato romantico, piuttosto che accettare la banalità del presente o guardare con incertezza al futuro. Lasciata Adriana, che decide di rimanere nella Belle Époque, e lasciata la fidanzata Inez, si ritrova solo di notte su un ponte sulla Senna: il reincontro con una midnight in paris 3.jpgragazza parigina conosciuta al mercato delle pulci, la scoperta del comune amore per le notti parigine a piedi sotto la pioggia, darà un senso alla sua vita presente……










bar plaza atheneè.jpgPer chi si trova a  Parigi o ha in previsione di andarci,può ritrovare tutto lo spirito di un tempo,tra donne,champagne,bella vita ,presso il bar dell’Hotel Plaza Athènèe…Si beve molto bene,si fanno incontri interessanti…Imperdibile come aperitivo il Mojito allo Champagne


Per chi capita a Lodi consiglio una cena al ristorante rondò lodi.jpgRondò(via Felice Cavallotti 28,tel 0371 420553) a lume di candela,con arredi che ricordano la Belle Epoque,la titolare racconta in modo molto intrigante il menù,che viene cambiato mensilmente;dal pane ai grissini ai dolci,tutto viene preparato nella cucina del ristorante…Romantico..Persino in bagno troverete candele…Al termine della cena alle signore viene  donata  una rosa…http://www.ilrondo.it/

annika natale 2.jpgBuon Anno…..18-06-2011 11.54.42.JPG

SOGNARE UNA VACANZA SULLO “YACHT ISLAND DESIGN”.. Non costa nulla…….

yachtislanddesign,ferragosto,nave,champagne,aperitivo,vacanza,vita,sogni,desideriSe puoi sognarlo puoi farlo…! In qualunque posto vi troviate in questi giorni estivi-vi auguro di passare un bel  Ferragosto…Per tutte le persone che per vari motivi non possono essere dove vorrebbero,perchè la vita fà ciò che vuole a volte…Ci può capitare di attraversare un brutto momento,di non avere una salute perfetta,di soffrire per amore o di avere talmente tanti F24 da pagare da non aver voglia nemmeno di aprire le persiane!…tropical yacht design 13.jpgEcco qui qualcosa che può di primo acchito innervosirci poichè ci pare irraggiungibile,ma dopo i primi istanti di disagio,pensare che un oggetto così inutili,ludico e sfacciatamente costoso esiste può mettere buon umore!tropical yachtc design 5.jpgChissà possiamo sognare di trovarci li sopra e immaginarci giornate e nottate fantastiche,brindando con champagne,cenando con afrodiasiaci crostacei,fare il bagno nella grande piscina  che si trova sul ponte principale,immersa tra le palme ,con una cascata che cade a pochi passi …island yacht design1.jpgQuesta è un’isola perfetta,con il mare color smeraldo,i bungalow,l’atmosfera è di un resort alle Maldive…Unica differenza che è un’isola viaggiante,quindi per tutti gli ipercinetici che non sopportano i limiti di un’isola,questo è il top…Galleggerete verso mete fantastiche…E’ la proposta di Nave firmata da
tropical design 9.jpgYacht Island Design,compagnia inglese che elabora nuovi concept di lusso,che ricordano gli atolli…(www.yachtislanddesign.com)…

E poi “Nessun sogno è veramente solo un sogno”…   yachtislanddesign,ferragosto,nave,champagne,aperitivo,vacanza,vita,sogni,desideri                              malafemmina%20milano%20vigileImmagine%2520096.jpg